Il Tempo | A Roma un autunno da leccarsi i baffi

mangiaebevi.it | Assaggia: a Roma assaggi della cucina regionale di Angelo Troiani
27/10/2017
Mostra tutto

Il Tempo | A Roma un autunno da leccarsi i baffi

Arriva l’autunno e Roma si rifà il look nella ristorazione, tra nuove aperture e menu completamente rinnovati. In via Veneto ha appena aperto Flora, il nuovo ristorante del Rome Marriott Grand Hotel Flora. A guidare la brigata di cucina è Raffaele de Mase, napoletano di nascita e romano d’adozione con alle spalle importanti esperienze al fianco di Heinz Beck, Salvatore Bianco, Ludovico D’Urso e Michelino Gioia. Il suo è sicuramente uno stile mediterraneo basato su una materia prima, perlopiù italiana, e sul concetto di stagionalità, con un occhio sempre attento alle tendenze internazionali. Nel menu da non perdere il calamaro, piedino di maialino, zucca e lime alle animelle, crema di riso allo zafferano e asparagi e il tortello di anatra arrosto, spuma di pecorino e polvere di cipolla.
Tutto rinnovato il menu dell’Attico Bistrot sul roof garden dell’Hotel Capo d’Africa. La carta è all’insegna della genuinità e della creatività dello chef Erio Ivaldi e offre un percorso suggestivo: tra gli antipasti “Pronti, partenza e via” spicca il baccalà cucinato in tre modi: in carpaccio con citronette al prezzemolo e polvere di olive, pastellato alla romana, al vapore con ceci al rosmarino. Tra i “Primi della Tradizione” la classica cacio e pepe si abbina con lo scorfano per un piatto originale di Maniche del Pastificio Artigianale Lagano Cacio, Pepe e Scorfano mentre per un classico primo piatto tra le proposte spiccano gli Gnocchi di Farro con broccoli siciliani, alici e pecorino romano e la Zuppa di Funghi Porcini al basilico e orzo perlato. “I Secondi a Nessuno” offrono una scelta, tra gli altri, tra hamburger di Salmone con pane ai semi di papavero e verza saltata aglio, olio e peperoncino oppure il Filetto di Dentice al Limone, Paprica e Menta con purea di sedano rapa.
Altra apertura nuova di zecca “Assaggia Roma”, il ristorante aperto in via Margutta 19 che ripropone le ricette originali delle “nonne” romane realizzati con i prodotti del territorio e serviti con la formula innovativa di degustazione in piccoli assaggi.

 

Leggi l’articolo completo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Visit Us On FacebookVisit Us On Instagram